venerdì 16 febbraio 2007

Un ubriaco può raggiungere una lunghezza di 3,5 metri ed un peso di 300 kg...

...o quello è uno squalo?

Louth Bay (Australia) - 12 febbraio 2007.
UBRIACO AGGREDISCE UNO SQUALO: "prendetemi tutto, ma non le mie esche!"
E' una tranquilla mattina di lunedì. Phillip Kerkhof, dopo la solita colazione a base di peperonata e vodka, sta pescando su un pontile con cinque amici.
All'improvviso avvista una pinna che sporge dall'acqua, è evidente: "uno squalo vuole mangiare i miei piccoli e teneri calamaretti artificiali!"
Senza alcuna esitazione si tuffa e insegue lo squalo a nuoto "l'ho raggiunto in silenzio e di soppiatto l'ho acchiappato per la coda per trascinarlo fuori dall'acqua, sul pontile. Ma lo squalo non ha gradito e si è girato cercando di mordermi".
Lo squalo sul pontile, un paio di jeans strappati.
Questo l'epilogo di quella che poteva diventare una tragedia.
Il pescatore ha giustificato la propria azione spiegando di avere esagerato con la vodka "altrimenti non mi sarei mai tuffato, ecchesso' scemo??".
Il vero motivo del gesto in realtà è da ricercarsi nelle radici popolari australiane che recitano "tira più un pelo di squalo...".
Il pescatore si dice soddisfatto della propria azione, anche se scontento per i propri jeans... chissà come sarà rimasto contento il povero pesce (probabilmente è il caso di dire che si è sentito "preso per il culo").

2 commenti:

Mio cugino ha detto...

beh io faccio colazione con peperonata e vodka da anni oramai e nn mi è mai capitato nulla di simile.
+ pelo di squalo per tutti!

Illo ha detto...

W la vodka!