venerdì 21 settembre 2007

Saetta scaricata dal pene

Fulmine colpisce ciclista
(estratto da tgcom del 20/09/2007)

Croazia.

Brutta avventura, ma finita bene, per un ciclista croato. L'uomo si era fermato ai bordi della strada per riposarsi qualche minuto quando è stato colpito da un fulmine. Risvegliatosi all'ospedale, il ciclista ha riportato solo lievi bruciature alle braccia e al petto. Un medico ha poi spiegato:"E' stato fortunato, il fulmine ha attraversato il corpo ed è poi stato scaricato a terra attraverso il pene".

Il 29enne Ante Djindjic, di Zagabria, non ricorda assolutamente nulla:"L'ultima cosa che ricordo è di essermi fermato per riprendere un po' di fiato. Il cielo si stava oscurando e sapevo che a breve sarebbe venuto a piovere. Poi il nulla...mi sono risvegliato in un letto di ospedale. Un medico mi ha spiegato che cosa mi era successo, dicendomi che ero stato molto fortunato. Mi hanno salvato le scarpe in gomma che mi hanno isolato dal terreno e hanno permesso al fulmine di scaricarsi a terra attraverso il mio pene". (ma quant'era lungo?!?!?!)

"Mi sono subito preoccupato - ha poi aggiunto Djindjic - perchè temevo qualche conseguenza, ma in realtà tutti i medici si sono subito affrettati a dirmi che tutto funziona correttamente e che la mia vita sessuale non avrà alcun tipo di ripercussione. Quanto prima verificherò se è davvero così".

Unico effetto collaterale: "d'ora in poi eiaculerò in un lampo!"

3 commenti:

Nunziatella ha detto...

voglio un pene come il suo!!!

Claudia ha detto...

Menomale che non ero io in bici! Altrimenti da dove scaricavo?

Romano ha detto...

nunziatella, invidia del pene?
:D